IPhone 12 e pacemaker

  • di
iphone-12-

Con il lancio dell’iPhone 12, Apple ha rispolverato la tecnologia MagSafe in un’edizione riveduta e corretta per funzionare con i nuovi smartphone.

In pratica, consiste nell’aggiunta all’iPhone di alcuni magneti tramite i quali è possibile allineare perfettamente il dispositivo con il caricabatterie wireless, garantendo così prestazioni ottimali.

La notizia è stata accolta con curiosità da molti e con entusiasmo da altri, ma in sostanza è stata rubricata sotto la voce “novità dell’ultimo iPhone” e non ha rivestito una particolare importanza.

Poi, all’inizio di questo mese, su HeartRhythm è uscito un articolo in cui si spiega e dimostra come i magneti aggiuntivi dell’iPhone 12 possano interferire con certi dispositivi medici impiantati nel corpo, come defibrillatori interni e pacemaker.

«Gli iPhone 12 possono bloccare certe terapie salvavita in un paziente, soprattutto se il telefono viene portato in una delle tasche superiori» scrivono i ricercatori che hanno condotto lo studio.

Il pericolo non è puramente teorico: i test condotti dagli studiosi hanno dimostrato che, a certe condizioni, è decisamente reale. D’altra parte, i portatori di pacemaker sanno che devono stare attenti ai dispositivi che generano campi magnetici proprio per via di possibili interferenze.

Così Apple s’è sentita in dovere di aggiornare la pagina di supporto relativa ai magneti presenti nelle varie versioni di iPhone 12, inserendo alcune rapide ma importanti indicazioni che finora mancavano.

«I dispositivi medici come pacemaker e defibrillatori potrebbero contenere dei sensori che reagiscono alla vicinanza di magneti e radiofrequenze. Per evitare delle possibili interferenze con questi dispositivi, tieni l’iPhone e gli accessori MagSafe a una distanza di sicurezza dal dispositivo medico (più di 15 cm di distanza o più di 30 cm di distanza se stai caricando in modalità wireless)»scrive ora Apple.

Ogni dispositivo ha proprie modalità di funzionamento e dettagli circa l’uso, e pertanto Apple invita anche a consultare il proprio medico – oltre che le informazioni fornite dal produttore del dispositivo stesso – per sapere come regolarsi.

In ogni caso, se si è portatori di un dispositivo medico impiantabile e si possiede un iPhone 12 o un accessorio MagSafe è bene ricordarsi di tenerlo a distanza di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *