Iphone 12 e 5G per tutti

  • di
iphone-12-

Meno di tre minuti e Tim Cook ha già presentato l’HomePod mini. È uno smart speaker a forma di piccola sfera, esteriormente non troppo diverso dal nuovo Echo Dot di Amazon. Alto meno di 10 cm, la versione ridotta dello smart speaker HomePod racchiude tanta tecnologia: funziona con Siri, è compatibile con Apple Music e altri servizi di streaming musicali, podcast e altro, però tra i vari loghi delle app non c’è quello di Spotify. Permette anche di mandare messaggi vocali a tutti i dispositivi Apple, comprese cuffie Airpods e Apple Watch. Costa 99 dollari, arriva il 16 novembre, ma non in Italia. 

Il 5G per tutti

Ma l’evento Apple d’inizio autunno, spostato a ottobre causa coronavirus, è dedicato all’iPhone, e anche stavolta le aspettative della vigilia sono rispettate: quattro modelli, tutti compatibili con le reti 5G, che rappresentano, per il Ceo di Cupertino, “un salto generazionale” per gli smartphone della Mela. Anzi, potremmo dire per gli smartphone e basta, visto che tipicamente Apple adotta le innovazioni tecnologiche quando sono mature per il grande pubblico, e spesso con la sua potenza contribuisce a renderle popolari. Non a caso, Cook parla della collaborazione tra Apple e gli operatori telefonici in tutto il mondo, e sul palco dello Steve Jobs Theater deserto c’è pure il Ceo di Verizon Hans Vestberg, che annuncia l’allargamento della rete 5G americana alle maggiori città. 

Con l’iPhone 12 Apple apre l’era degli smartphone 5G per tutti
5g

I telefoni
Tutti e quattro i modelli sono dotati di supporto 5G, e nella versione per gli Usa sono anche compatibili con lo standard mmWave. Il display Oled Super Retina XDR, finora un’esclusiva dei modelli Pro, raddoppia la definizione e viene adottato su tutta la gamma.

Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi iPhone 12, 12 Pro, Max e mini

Alcune delle modifiche più rilevanti sono nel design: i bordi non sono più arrotondati come succede fin dall’iPhone 6, ma a spigolo vivo, come sull’iPhone 4 o su iPad Pro e iPad Air. I modelli Pro hanno un telaio in acciaio inossidabile, mentre su quelli più economici è in alluminio, con fronte e retro in vetro. Apple ha realizzato un nuovo vetro chiamato “Ceramic Shield”, quattro volte più resistente a graffi e danni causati dalle cadute. I modelli Pro saranno disponibili nei consueti colori argento, oro e grafite (al posto del grigio siderale), ma c’è anche una tonalità di blu (pacific blue) come Apple Watch Series 6. Per gli altri, invece, i colori disponibili sono nero, bianco, rosso, blu e verde. Per tutti il processore è A14 Bionic, “il più veloce chip mai montato su uno smartphone”, dicono ad Apple, di certo il primo con tecnologia a 5 nanometri.

La versione mini dell’iPhone è la “più piccola, sottile e leggera del mondo iPhone”, con un display da 5,4 pollici (circa 13,7 centimetri). L’iPhone12 Pro, invece, è lo smartphone Apple con lo schermo più grande mai visto: 6,7 pollici. I modelli Pro resistono all’acqua fino a una profondità di 6 metri per un massimo di 30 minuti e sono protetti dal contatto accidentale con liquidi come bevande calde o gassate. 

Con l’iPhone 12 Apple apre l’era degli smartphone 5G per tutti
iPhone 12

La fotocamera

iPhone 12 Pro ha una fotocamera grandangolare con obiettivo a sette elementi e apertura ƒ/1.6, che offre prestazioni del 27% superiori per foto e video in ambienti poco illuminati; la fotocamera ultra-grandangolare con un campo di visione di 120°, ideale per catturare paesaggi; e un teleobiettivo con lunghezza focale di 52 mm e zoom ottico 4x, ottimo per i ritratti.

iPhone 12 Pro Max adotta invece una nuova fotocamera grandangolare con apertura ƒ/1.6, dotata di un sensore del 47% più ampio con pixel da 1,7μm per un miglioramento delle prestazioni pari all’87% in condizioni di scarsa illuminazione. Include inoltre la fotocamera ultra-grandangolare e un teleobiettivo con lunghezza focale di 65 mm con zoom ottico 5x. 

Finalmente arrivano la modalità Notte e il DeepFusion su tutti gli obiettivi, anche quello per i selfie, e grazie a Smart HDR 3, è possibile ottenere immagini naturali, persino in scene complesse. Riveduta e corretta anche la sezione video, ora in HDR con Dolby Vision fino a 60 fps e stabilizzazione video migliorata. 

Insieme al nuovo processore ISP (Image Signal Processor), il chip A14 Bionic offre una qualità delle immagini superiore e potenti funzioni di fotografia computazionale impossibili per le fotocamere tradizionali. I modelli iPhone 12 Pro introducono inoltre Apple ProRAW, un formato di file che unisce l’elaborazione multiframe delle immagini e la fotografia computazionale di Apple con la versatilità del formato RAW, per avere il pieno controllo creativo su colore, dettagli e gamma dinamica in nativo su iPhone o con altre app di fotoritocco professionale.

I due modelli Pro hanno un sensore LiDAR (come su iPad Pro) che consente di misurare la distanza della luce e utilizzare le informazioni sulla profondità dei pixel in una scena. Questa tecnologia rende possibili esperienze di realtà aumentata più veloci e realistiche e migliora la messa a fuoco automatica e l’effetto bokeh.
 

Con l’iPhone 12 Apple apre l’era degli smartphone 5G per tutti
iphone12 box

Cosa non c’è
Apple non includerà caricabatterie né auricolari con l’iPhone 12, per motivi ambientali. La vicepresidente Lisa Jackson, arrampicata sul tetto a energia solare dell’astronave di Cupertino, ha spiegato che questa scelta sarà in grado di ridurre significativamente le emissioni di anidride carbonica, primo per il fatto di non doverli produrre, poi perché renderà più piccola la scatola dell’iPhone, permettendo così di spedirne di più nello stesso spazio. Apple dice che così facendo risparmierà 2 milioni di tonnellate di carbonio all’anno. D’alta parte, esistono nel mondo già più di 2 miliardi di alimentatori Apple (senza contare quelli contraffatti o compatibili), quindi continuare a includerli nella scatola con l’iPhone sarebbe uno spreco. E inoltre, sempre più persone passano alla ricarica wireless.

Mag Safe
Chi ha un vecchio MacBook ricorderà bene il MagSafe, un’intelligente cavo magnetico per ricaricare il laptop.  Torna il nome, e in parte anche il concetto, su iPhone 12. Si tratta di una serie di magneti disposti attorno alla bobina per la ricarica wireless, che garantiscono un perfetto allineamento con iPhone e un’efficienza ottimale. I caricatori MagSafe erogano fino a 15W di potenza e supportano i dispositivi abilitati alla ricarica wireless Qi. Le soluzioni di ricarica includono il caricabatterie MagSafe e il caricabatterie MagSafe Duo per iPhone e Apple Watch, oltre a nuove custodie in silicone, cuoio e trasparenti che si fissano facilmente sul retro dell’iPhone e un portafoglio in pelle. Anche i produttori di terze parti introdurranno accessori MagSafe, aprendo la strada, secondo Apple, a un nuovo ecosistema legato all’iPhone. 

Con l’iPhone 12 Apple apre l’era degli smartphone 5G per tutti
iPhone

Prezzi e disponibilità
iPhone 12 e iPhone 12 mini saranno disponibili nei modelli da 64GB, 128GB e 256GB nei colori blu, verde, nero, bianco e (PRODUCT)RED, a partire rispettivamente da 939 e 839 euro. Sarà possibile preordinare iPhone 12 dalle 14 di venerdì 16 ottobre, con disponibilità da venerdì 23 ottobre. iPhone 12 mini potrà essere preordinato dalle 14 di venerdì 6 novembre e sarà disponibile da venerdì 13 novembre.

iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max saranno disponibili nei modelli da 128GB, 256GB e 512GB nei colori grafite, argento, oro e blu Pacifico, a partire da 1189 e 1289 euro, rispettivamente. Si potrà preordinare iPhone 12 Pro dalle 14 di venerdì 16 ottobre, con disponibilità da venerdì 23 ottobre e iPhone 12 Pro Max dalle 14 di venerdì 6 novembre, con disponibilità da venerdì 13 novembre.

Fonte @laStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *